lunedì 29 marzo 2021

Camminando ... ( 08 )

Stiamo attraversando un periodo non facile, lo so, c’è chi sta peggio, lo so, ma ora osservo ed interrogo me stesso.

Mi sveglio la mattina e le lacrime mi bagnano gli occhi se solo penso a momenti della mia vita trascorsa o che verrà. Non sono sereno, oggi, può accadere.

Le preoccupazioni che affollano i miei pensieri non mi aiutano e le conseguenze di questa pandemia che da oltre un anno costringe ad una non vita appesantisce la situazione.

Quando un giorno arrivò il mio turno per dire addio al lavoro, erano altri tempi, ed iniziare la vita da pensionato avevo pensato, sbagliando, che finalmente avrei camminato pensando a cosa avrei fatto. Invece ... mi sono fermato.

Dai alzati, esci e cammina. Ma i passi si fanno pesanti e difficili. Mi affatico facilmente.

Mi fermo, mi volto e guardo indietro, osservo ed ancora una volta rifletto sulla mia vita passata. Quanti errori commessi, quanti sbagli fatti, ma ci stanno, fanno parte del percorso di vita e insegnano a migliorare, così almeno raccontano. Riprendo il mio cammino, per le strade che percorro, nessuno o pochissime persone.

 

Sono stato un buon padre ?

Mi faccio prendere dall’ansia, rallento i miei passi. Mi fermo, mi guardo attorno ed osservo il silenzio.

Voglio riascoltare i miei passi e quelli della gente; continuo a camminare, … più avanti, sento una musica che apre il cuore ed il sorriso ... .

domenica 21 febbraio 2021

sabato 6 febbraio 2021

Camminando ... ( 06 )

E va bene, come tutti i giorni questa mattina qualche passo fuori dalla porta per cercare di vivere e respirare. Ma che silenzio, strade deserte in periferia anche se da qualche giorno un po' meno, siamo in zona gialla.

Quando incontri qualcuno, noti che s'allontana dal tuo cammino. Nulla di nuovo, era così anche prima, anzi prima quando s'era in zona rossa era peggio.

... ma che vita è ?

Che silenzio !

Il grande mangia il piccolo, che annaspa e poi scompare.

Poi il grande, governato dal capitale, alla spasmodica ricerca del solo profitto e dividendo per ripagare il capitale se ne frega dell'uomo, delocalizza e licenzia lasciando il deserto nel territorio e famiglie in povertà ed in assistenza, quando e fino a quando possibile.

Qui la politica mostra tutta la sua incapacità, pensa alla poltrona, pensa e propone, forse, progetti fantasiosi .. i soliti ... e parole vuote.

giovedì 31 dicembre 2020

2020

E va bene, oggi è l'ultimo giorno di questo nefasto anno, un anno di vita perso. Si può aggiungere che il vecchio detto "anno bisesto, anno funesto" ci stava proprio.

Come sarà l'anno che verrà ... il 2021 ? 

 

E spinto da un non sopito ottimismo, 

Buon anno a tutti  😉

domenica 15 novembre 2020