venerdì 17 febbraio 2012

Quando basta un'immagine ...

 una risposta alla mia amica azzeccagarbugli


sabato, 18 febbraio 2012 ore 14,55: un'aggiunta.

Ho costruito questa immagine prendendo dalla rete pezzi di immagine. Ho cercato la maschera di anonymus per quello che oggi si usa e si dice rappresenti. Poi ho cercato mani che impugnassero un'arma. 

Ho impiegato un po' di tempo per questo perchè dovevo trovare il verso che mi serviva per entrambe le immagini per poterle poi combinare. Ho giocato con photoshop e paint per ruotare, ritagliare, colorare i diversi pezzi e poi unirli in un'unica immagine.

Quello è il risultato: anonymus che impugna una pistola.

Per me rappresenta uno mio stato d'animo di inutile ribellione interiore, che non sarei in grado di esprimere in un atto di violenza fisica e che quindi rappresento così ... eppure tante volte ci penso quando rifletto sulle notizie e sui fatti della violenta quotidianità: essere così, un rischio possibile e fino a che punto potrebbe rimanere solo uno stupido gioco di pensiero? io, in altre più gravi circostanze, mi trasformerei in un violento? oggi è così facile varcare la soglia della propria auto-distruzione.

Cosa leggo, cosa sento e vedo, anche attorno a me nel paesello in cui vivo?
  • indifferenza;
  • egoismo;
  • arroganza;
  • sopraffazione;
  • violenza;
  • mancanza di rispetto verso il diritto di altri;
  • la tolleranza fuori luogo che tanti sovrappongono e confondono con la superficialità e il menefreghismo;
  • il farsi i cazzi propri, ma non perchè a volte o spesso sarebbe meglio così, ma perchè vedo che in casa propria - di solito, ma non sempre - si rispetta l'altro, si rispetta lo spazio, si recupera il senso civico e l'educazione perduta
fuori ...

Ti faccio un esempio molto, molto semplice.

Questa mattina, sono davanti all'edicola, giornale in mano, sto parlando con altri ... di fronte a me un parcheggio lungo via, uno dei posti liberi è riservato ai portatori di handicap. E' scritto, è disegnato sull'asfalto ...

Sai quanti sono arrivati e tranquillamente ci hanno messo l'auto?

Sai che mi hanno risposto quando gli ho fatto notare che non è consentito proprio lì e che qualche metro più in là c'era spazio [ed io l'ho fatto pur consapevole che con certi deficenti si deve essere pronti allo scontro fisico, ma non credere .. tante donne sono più stronze e stupide che intelligenti anche sapendo che - in quanto donne - non le puoi prendere a calci in culo] ?

Eccoti alcune delle risposte di questa mattina:
  • fatti i cazzi tuoi!
  • ma mi sposto subito, solo il tempo di prendere il giornale od un caffè!
  • ehhhh ... ma figurati se io metto la macchina in un posto per handicappati!
e la polizia locale ...?
passa e non vede. Falso? No! vero! c'ero in quel momento.

Ed allora, a volte, pensi che in un paese senza etica, senza rispetto, senza regole che condivise siano poi fatte rispettare, di ladri e di "a mia insaputa", ... pensi che la democrazia possibile sia quella della stessa moneta di risposta che ricevi: la violenza.

Non che io incensi i tedeschi, anzi poco li sopporto, ma leggo in questi giorni che il loro presidente s'è dimesso subito dopo che è stato scoperto aver ricevuto denaro ... 

In Italia ?

abbiamo quelli:
  • che hanno case pagate a " loro insaputa";
  • che usano i fondi dei rimborsi elettorali per opinabili investimenti all'estero in esenzione fiscale;
  • che usano i fondi dei rimborsi elettorali per acquistare case in proprio;
  • che condannati sono comunque in parlamento;
  • che anzichè affrontare il processo usano il loro potere per cambiare le leggi per scansarsi o che, avendo denaro, pagano schiere di avvocati per attivare tutte le procedure dilatorie consentite per arrivare al traguardo della .. prescrizione, ammesso che ancora non sia stato cancellato come fattispecie di reato. E poi dire? ma non sono stato condannato!
  • che attendono il certo nuovo condono, tombale o meno, che sempre trova giustificazione e che rende legale il malaffare, la truffa, l'abuso, l'evasione ...
Può bastare?

15 commenti:

  1. ossantocielobenedetto, che ti ha fatto di male la tua amica? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapessi!:-)) in realtà nulla. Questa immagine ha un legame con il post "ma davvero?" e con una mail che le avevo scritto in risposta ad alcune sue obiezioni riguardo superMario ... e, forse, con altro ... ma questa è un'altra storia.

      Elimina
  2. Non ho capito nulla!!L'importante è che abbia capito tu ;)
    Ciaoooooooooooooo
    Buon fine settimana.Liù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ho risposto integrando il post.
      Buon fine settimana ... a tutti.

      Elimina
  3. Con i tuoi versetti in nero toccherebbe imbastire un nuovo testamento. Concordo in pieno.

    RispondiElimina
  4. Amen! che altro dovrei aggiungere? il pericolo è la rabbia che porta alla distruione/violenza oppure all'autodistruzione...non voglio fare la tragica, ma egosimo è la parole chiave che include tutte le altre. Prima di ogni altra cosa, bisogna recuperare il senso civico dell'"altro". E poi i risultati forse ci saranno ma non saranno per noi, ci sono tempi lunghi di attesa....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dicono ... che la speranza sia l'ultima a morire.
      Ciao

      Elimina
  5. Ora si che ho capito 11 Ed è molto molto triste quello che ho letto,siamo conciati proprio male come Nazione,pretendiamo che chi è al Potere si comporti bene ,mentre nel nostro piccolo siamo quasi uguali a loro! Ciao,buona domenica.Liù

    RispondiElimina
  6. Esatto: l'esempio viene dall'alto.
    Quindi: vietato indignarsi, arrabbiarsi, sorprendersi, stupirsi.
    Chi fa le leggi è il primo poi a violarle.
    Che ci vogliamo aspettare?

    RispondiElimina
  7. Nel mio piccolo mi viene da dire che il mondo non si può cambiare....possiamo cambiare il nostro mondo, partendo da quello interiore....io non parcheggio sui park riservati agli handicappati (per fare un esempio)poi....certo, sarebbe bello che nessuno ci parcheggiasse.....ma sarebbe un mondo perfetto....
    Spero di essere riuscita a spiegarmi.....
    Ste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ti sei spiegata. Anche se non credo che con queste piccole cose si crei il mondo perfetto: solo più civile e - forse - potrebbe essere un piccolo mattoncino nel percorso di recupero dell'essere persona e non continuare ad essere .. vorrei scrivere animale, ma gli animali oggi sono migliori dell'uomo.
      Grazie di essere passata. Buona giornata.

      Elimina
    2. Certo che no! Ci vuole ben altro.... Però si può iniziare dalle piccole cose....è pur sempre costruire :)
      Ciao!
      Ste

      Elimina