giovedì 12 gennaio 2012

Si prosegue verso la meta.

Seconda uscita, oggi salita al MonteSasso: partenza alle ore 15 e rientro a casa alle ore 17,40. Meglio della prima volta per la frequenza base e per i tempi di recupero.

Questa sera, riunione del gruppo consiliare.

il sentiero: si sale.

Lago di Como
veduta sulla città di Como

 Pin Umbrella

13 commenti:

  1. che bel panorama, ma eri in bici o a piedi?

    RispondiElimina
  2. A piedi, a piedi ..
    Si potrebbe anche fare con il rampichino, ma perde molto di fascino. Sarebbe una percorrenza veloce. Vuoi mettere la corsa e la camminata veloce che comunque sempre consentono di osservare non solo dove metti i piedi, ma anche il paesaggio e la boscaglia con le sue caratteristiche.
    Comunque l'uso della bicicletta (da corsa) per il momento non è previsto dal percorso di allenamento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi di Blogspot .. ma l'ora indicata nei commenti è sballata! e non dipende dalle impostazioni da me date, sono allineate all'ora attuale. Io l'ho scritto alle ore 20.18. Ma dove siamo finiti?

      Elimina
  3. Allora lo vedi che ci sei riuscito a rifare un bel blog? Ciao, bentrovato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ooohhh!! ben ritrovata a te. Finalmente hai trovato casa. Bene, ora che ci sei e conosco la strada, a presto.

      Elimina
  4. da quando ti sei dato alle rampicate montane? anche a me piace camminare tra i boschi, e poi lo sai che sono stata anche a Como qualche anno fa? era un freddo cane, ma il panorama non ha perso il suo fascino...sono viva è..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se sei stata a Como, avrai visto come non è così difficile - uscendo da casa - ritrovarti ad arrampicare su per le colline.
      Evitabili? sì, certo, ma l'alternativa sarebbe immergersi nel traffico e perchè?
      Conoscendo bene la zona in cui abito, ho preferito percorrere i sentieri di montagna per la ripresa dell'attività fisica.
      Non è da molto. Come scritto, sono da lungo tempo fermo (almeno cinque anni di stop per pigrizia fondamentalmente) e poichè il rischio - come puoi immaginare - è quello di rotolare anzichè camminare ho deciso che era ora di riprendere a fare sport.
      ps
      domani nuova uscita.

      Elimina
  5. Camminare nei boschi è la mia passione. Mio figlio ha diverse amicizie a Como e dintorni. Pochi giorni fa la sua piccola impresa di cui è socio è stata ceduta alla UNIONCAFFE' di Como e lui è stato affidato l'incarico di responsabile commerciale per la Provincia di Torino. Chissà che prima o poi mi recherò in quei luoghi. Belle foto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non fosse altro che per trovare tuo figlio, ci andrai ...
      Buon pomeriggio.

      Elimina
  6. ma.....c'è un nesso tra la camminata e la riunione del gruppo consiliare?? :)
    A parte gli scherzi, anch'io adoro le passeggiate in collina e montagna, e dalle mie parti per le destinazioni c'è solo l'imbarazzo della scelta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è un nesso? no. Forse la contrapposizione di un piacevole affaticamento ad un palloso affaticamento, almeno quella sera.
      "Dalle mie parti ... " respiriamo quasi la stessa aria :-).
      Posso solo aggiungere che non sono state tranquille passeggiate se così fossero, non scenderei mai di peso e bucherei la promessa fatta a me stesso. Ciao

      Elimina
  7. M io figlio non abita la, vive qui. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... pendolare Toscana - Piemonte per lavoro allora.

      Elimina